Archivi tag: Italia

La Regina del Mercato

Tutti i maggiori quotidiani nazionali hanno sentenziato che la Roma è la regina del mercato.
Difficile dagli torto quando acquisti un mix di giocatori esperti e di giovani dal futuro ( speriamo) assicurato. Nomi come Keita e Ashley Cole anche se avanti con l’ età ( calcistica ), ma integri e ancora sugli scudi, qualche anno fa erano impensabili per la piazza romanista. Oltre a loro sono arrivati Manolas e Holebas, nazionali greci e con esperienza europea da vendere funzionali al progetto che mister Garcia ha in mente.
Astori troppe volte bistrattato anche dalla stampa è un ottimo colpo per la difesa così come non è da sottovalutare l’ ingaggio di Yanga Mbiwa giocatore che, se riesce a tornare sui livelli di quando giocava al Montpellier , dove da capitano vinse la Ligue 1 a discapito del Psg dello sceicco allenato da Carlo Ancelotti, potrà essere molto più del quarto di difesa.
Iturbe e Ucan sono il presente e il futuro della Roma che ha investito parecchio su loro, addirittura Iturbe è stato l’acquisto più costoso del mercato italiano ed è un giocatore che a me personalmente piace tanto e che se solo prendesse più coscienza dei propri mezzi fisici e tecnici potrebbe diventare un craque mondiale. Del resto di lui se ne parla come di futura stella da quando sedicenne esordí con il Cerro Porteno.
Ucan è un colpo alla Sabatini. Poche presenze in prima squadra con il Fenerbache per il Ninetto Davoli turco ma classe ed eleganza sopraffina che ne potrebbero fare il faro del centrocampo giallorosso nei prossimi anni.
Sicuramente il mercato consegna a Garcia un squadra più forte e completa, una squadra che sembra essere anche numericamente troppo abbondante,ma con una rosa che veramente sembra essere pronta a battagliare con la Juventus orfana di Conte.
In un mercato in entrata così è passata anche in secondo piano la cessione di Benatia considerato un dei migliori centrali nel campionati italiano, operazione magari sbagliata nella tempistica ( giocatore ceduto a pochi giorni dall inizio del campionato) ma capolavoro se si pensa al l’impatto ambientale della sua permanenza in giallorosso, ma sopratutto a livello economico.

Quest’anno la Roma sembra essere squadra attrezzata per giocarsela su tre fronti e per noi tifosi si spera che riesca a portare alto l’onore di una città e una tifoseria intera.

@omino_curioso

20140906-223007.jpg

Annunci

Italia- Spagna la sfida continua

Questa settimana ci sarà un altra volta un Italia-Spagna.. In questi ultimi anni è stato una costante del calcio internazionale con gli Spagnoli sempre messi in difficoltà dagli azzurri, meno che nella finale di Euro 2012 dove imposero una sonora sconfitta (4-0) ad un Italia svuotata dalla kermesse in Polonia-Ucraina.
È anche una sfida tra due calci diversi, più fisico e tattico il nostro, classe e possesso palla quello delle furie rosse.
Superiore come qualità la Spagna, che resta la favorita n• 1 del prossimo mondiale in Brasile, ma l’ Italia di Prandelli ha dimostrato di poter competere con tutti.
Certo peserà l’assenza di De Rossi su tutti giocatore che tutto il mondo ci invidia.
Ci auspichiamo una partita spettacolare, meglio se vinta dall’ Italia.

Redazione calcioallapalla

20140304-135348.jpg

Immagine http://www.ilsole24ore.com

Carissimo codice etico

Fa notizia oggi l’esclusione di Daniele De Rossi dalle convocazioni diramate dal Ct Prandelli. D’accordissimo sul fatto che Daniele ha fatto una sciocchezza un po’ meno sulla gestione del fantomatico codice etico fa parte di Prandelli. In altri frangenti questo codice etico non è stato applicato, anche svariate volte. La domanda è una al Ct: esistono figli e figliastri?
Sappiamo tutti che Prandelli è un grandissimo uomo prima ancora che un grande allenatore e la sua storia parla da se, allora perché questa difformità di giudizio?
Ripeto De Rossi ha sbagliato ed è giusto che paghi ma tutti devono ricordare che la legge è uguale per tutti (e non solo a livello calcistico)

@omino_curioso

20140303-172707.jpg
Immagine Wikipedia