Archivi tag: Roma

La Regina del Mercato

Tutti i maggiori quotidiani nazionali hanno sentenziato che la Roma è la regina del mercato.
Difficile dagli torto quando acquisti un mix di giocatori esperti e di giovani dal futuro ( speriamo) assicurato. Nomi come Keita e Ashley Cole anche se avanti con l’ età ( calcistica ), ma integri e ancora sugli scudi, qualche anno fa erano impensabili per la piazza romanista. Oltre a loro sono arrivati Manolas e Holebas, nazionali greci e con esperienza europea da vendere funzionali al progetto che mister Garcia ha in mente.
Astori troppe volte bistrattato anche dalla stampa è un ottimo colpo per la difesa così come non è da sottovalutare l’ ingaggio di Yanga Mbiwa giocatore che, se riesce a tornare sui livelli di quando giocava al Montpellier , dove da capitano vinse la Ligue 1 a discapito del Psg dello sceicco allenato da Carlo Ancelotti, potrà essere molto più del quarto di difesa.
Iturbe e Ucan sono il presente e il futuro della Roma che ha investito parecchio su loro, addirittura Iturbe è stato l’acquisto più costoso del mercato italiano ed è un giocatore che a me personalmente piace tanto e che se solo prendesse più coscienza dei propri mezzi fisici e tecnici potrebbe diventare un craque mondiale. Del resto di lui se ne parla come di futura stella da quando sedicenne esordí con il Cerro Porteno.
Ucan è un colpo alla Sabatini. Poche presenze in prima squadra con il Fenerbache per il Ninetto Davoli turco ma classe ed eleganza sopraffina che ne potrebbero fare il faro del centrocampo giallorosso nei prossimi anni.
Sicuramente il mercato consegna a Garcia un squadra più forte e completa, una squadra che sembra essere anche numericamente troppo abbondante,ma con una rosa che veramente sembra essere pronta a battagliare con la Juventus orfana di Conte.
In un mercato in entrata così è passata anche in secondo piano la cessione di Benatia considerato un dei migliori centrali nel campionati italiano, operazione magari sbagliata nella tempistica ( giocatore ceduto a pochi giorni dall inizio del campionato) ma capolavoro se si pensa al l’impatto ambientale della sua permanenza in giallorosso, ma sopratutto a livello economico.

Quest’anno la Roma sembra essere squadra attrezzata per giocarsela su tre fronti e per noi tifosi si spera che riesca a portare alto l’onore di una città e una tifoseria intera.

@omino_curioso

20140906-223007.jpg

Annunci

Carissimo codice etico

Fa notizia oggi l’esclusione di Daniele De Rossi dalle convocazioni diramate dal Ct Prandelli. D’accordissimo sul fatto che Daniele ha fatto una sciocchezza un po’ meno sulla gestione del fantomatico codice etico fa parte di Prandelli. In altri frangenti questo codice etico non è stato applicato, anche svariate volte. La domanda è una al Ct: esistono figli e figliastri?
Sappiamo tutti che Prandelli è un grandissimo uomo prima ancora che un grande allenatore e la sua storia parla da se, allora perché questa difformità di giudizio?
Ripeto De Rossi ha sbagliato ed è giusto che paghi ma tutti devono ricordare che la legge è uguale per tutti (e non solo a livello calcistico)

@omino_curioso

20140303-172707.jpg
Immagine Wikipedia

Roma sembri stanca..

Sabato sera guardando la partita ho avuto l’impressione che la Roma fosse stanca. Soprattutto il centrocampo, reparto fondamentale nel gioco di Garcia, sembrava essere a corto di fiato e idee. Il solo Naingollan ha corso ininterrottamente, accusando però alla fine la stanchezza. Strootman è tutto l’anno che tira la carretta e lo fa a livelli eccelsi ma anche lui avrebbe bisogno di un po’ di riposo, riposo che non può prendersi perché le non buone condizioni di Pjanic, che ultimamente gioca solo spezzoni di gara per via di un ginocchio che fa i capricci, la probabile squalifica a De Rossi con la prova tv, porteranno l’olandese,chiamato “la lavatrice” da Garcia, a fare ancora gli straordinari.
Certo è che tutta la squadra sta viaggiando a ritmi vertiginosi, e l’andamento dell’imprendibile Juventus può anche stancarti mentalmente.

La Roma sarà lì a lottare fino alla fine, in quanto erano anni che non aveva una squadra così forte e un allenatore che ama la normalità e che ha rimesso in sesto un ambiente demoralizzato dai due anni scorsi, e servirà il miglior Kevin Strootman vero ago della bilancia, quasi quanto Gervinho, del gioco di Garcia.

20140303-102454.jpg
Immagine: maidirecalcio.com

Roma Inter commento di un pareggio che non serve a nessuno

Era il risultato che a le due squadre non serviva più di tanto, forse fa più comodo All’ Inter che esce con un punto dall’ Olimpico in cui la Roma ha vinto le ultime otto partite. Inter che nel primo tempo è entrata in campo con un piglio che ha intimorito la Roma, penalizzata anche dalla mancanza di Pjanic rimasto seduto per 51 minuti, e mettendola più volte in difficoltà come in occasione del contatto Benatia Icardi in area di rigore giallorossa che ha portato alle proteste nerazzurre. Nel secondo tempo l’ Inter entra con lo stesso spirito del primo e comincia all’ attacco. L’ inerzia della partita passa alla Roma dopo l’entrata di Pjanic di cui si ricorda l’unica vera grande occasione della partita con un grande Handanovic a chiudere lo specchio della porta. Un altra emozione la regala un cross di Torosidis messo in angolo in scivolata da Rolando che toglie il tiro a botta sicura di Gervinho. Poi la gara scivola via tra i tatticismi degli allenatori.
Alla fine un pari meritato in un Olimpico surreale privato del tifo più caldo.
Un punto che non fa felice nessuno delle due.

I migliori: Naingollan, Pjanic, Samuel, Alvarez

I peggiori: Gervinho, Destro, Icardi, Botta

Nella foto Sky sport il goal annullato a Destro che era in off-side

20140301-230605.jpg

La capitale della protesta (calcistica)

Proprio adesso continua la protesta dei tifosi della Roma sotto gli uffici della FIGC di via allegri per i continui, secondo  i tifosi giallo-rossi, aiutini alla Juventus, protesta montata anche e soprattutto nell’ ultima giornata di campionata e anche per la chiusura dei settori più caldi del tifo della Roma per i cori discriminatori nei confronti dei tifosi napoletani. f

 

E’ un periodo caldo per le curve delle romane tutte e due impegnate in proteste. Intestine quelle della Lazio che protestano contro il presidente Lotito altresì chiamato “il gestore” dalla maggioranza del tifo laziale. In occasione dell’ultima partita con il Sassuolo allo stadio l’attenzione era tutta per la protesta contro Lotito e il popolo laziale è accorso numeroso, ma già da quando è arrivato il presidente non è mai stato troppo amato dai tifosi. La tregua dopo la conquista delle Coppa Italia è terminata quasi subito e i cattivi risultati, l’esonero di Petkovic, la vendita di Hernanes e l’immobilismo sul mercato hanno fatto perdere completamente la pazienza ai tifosi che hanno invaso l’ Olimpico con migliaia di cartelli con scritto #liberalalazio.

Fatto sta che nella capitale l’atmosfera non è delle migliori tra i tifosi, la Roma per problemi con l’esterno, la Lazio invece divorata da uno scontro tifosi dirigenza che continuerà finchè Lotito siederà sulla poltrona di presidente della SS Lazio.

Vi terremo aggiornati sulle diatribe capitoline e posteremo interviste e commenti di tifosi delle due squadre su queste situazioni.

Immagine

@omino_curioso 

Roma-Inter non si può sbagliare

Stasera All’ Olimpico andrà in scena un big macht strano a questo contribuirà lo stadio che sarà semi deserto, si prevedono infatti solo 20000 spettatori dopo la chiusura di curve e distinti da parte di Tosel e la discontinuità dell’ Inter che comunque sembra in netta ripresa.. Stasera sarà una sfida molto tattica tra due Allenatori simili in primis nell’orgoglio e nella verve, ma con differenze sostanziali, più teatrale a Mazzarri, più retorico Garcia.
Fino a tre anni fa questa sfida sarebbe valsa lo scudetto o giù di li, ora si può dire ciò solo della Roma che prova a non far scappare una Juventus che continua a macinare avversari e punti. L’ Inter invece deve difendere un posto in Europa League dall’assalto del Verona, dei cugini rossoneri e della rediviva Lazio.
Per questo ci aspettiamo una bella partita tra due squadre a cui il pareggio non servirebbe tanto, soprattutto alla Roma, peccato solamente che questa grande sfida non avrà una cornice di pubblico che merita e che sarebbe stata sicuramente un motivo in più per seguirla.

20140301-101306.jpg